Le Novità del 2019 e i progetti per il 2020

Alla fine dell’anno, è normale per tutti dare uno sguardo alle spalle, a quello che si è fatto nei mesi passati, e uno sguardo in avanti, al prossimo futuro. Se guardiamo a quanto sviluppato da Ascom Formazione nel 2019 in termini di numero di corsi, i dati non possono che essere confortanti. Ma non è questa la sede adatta per fornire numeri e percentuali, né sulla quantità né sulla qualità del servizio reso, pur essendo dati assolutamente di valore. Qui si vuole porre l’accento su quanto introdotto, a livello di novità, da Ascom Formazione. L’attività della Società si basa su solidi pilastri che potremmo definire “classici”: formazione obbligatoria, corsi abilitanti e corsi per l’apprendistato. A questa formazione istituzionale si affiancano i cosiddetti “corsi a catalogo”, che, più degli altri, lasciano spazio a svariati argomenti che possono interessare certamente titolari e dipendenti delle aziende del commercio, del turismo e dei servizi, ma anche persone comuni che possono apprezzare i titoli proposti ed accrescere la propria cultura e professionalità, con l’obiettivo di migliorare, perché no, le proprie caratteristiche personali.

Quest’anno, alla tradizionale offerta di corsi di lingue (vari livelli di inglese e spagnolo), informatica (in particolare excel) e amministrazione (contabilità), sono state affiancate proposte che sono andate a toccare la sfera della vendita con il corso di “Programmazione Neuro Linguistica applicata alla vendita”, con più edizioni del corso di “Social Media Marketing”, con l’obiettivo di aumentare le competenze nella gestione dei social e delle inserzioni sponsorizzate, non solo come struttura del messaggio, ma, prima ancora, come scelta del corretto social da usare. Ci siamo spinti nella sfera personale con i corsi “Ogni donna è una Dea” e “La magia dei numeri”, corsi il cui obiettivo è stato cercare di collegare la propria personalità alla propria storia e alle proprie origini, verificando le scelte fatte e provando a dare forma al proprio destino.  Siamo venuti incontro alle esigenze dei titolari d’azienda e manager proponendo corsi che potessero aumentare le loro capacità imprenditoriali: “Leadership ed intelligenza emotiva in azienda” e “Imprenditori oggi: come fidelizzare i nuovi collaboratori”. Per gli operatori della ristorazione e dell’alimentare in genere sono stati proposti corsi ad hoc con una forte connotazione pratica e operativa quali “Caffetteria creativa e Latte Art”, il “Corso per banconieri” e “Le nuove tendenze alimentari ed i prodotti per gli intolleranti” per sensibilizzare i ristoratori alle problematiche generate dai sempre più frequenti casi di intolleranze ed allergie, fornendo loro le conoscenze indispensabili per orientarsi tra i prodotti che il mercato alimentare propone e degli spunti per far fronte alle richieste di questo tipo di clientela. Sempre sul fronte alimentare, a Cortina è stato proposto il nuovo corso di enologia: “Vino: capirlo e proporlo” per titolari e dipendenti di ristoranti, bar ed enoteche, ma anche per semplici appassionati. E’ un corso di 30 ore che, senza arrivare al livello dei corsi sommelier, riesce a dare una panoramica completa sulla storia, la classificazione, le qualità e le degustazioni dei vari tipi di vini e spumanti ed il loro abbinamento alle diverse tipologie di cibi, senza tralasciare le regole per servirli correttamente.

Infine, sul versante sicurezza, abbiamo cercato di andare oltre a quanto previsto dalla normativa in merito ai corsi di primo soccorso proponendo un corso BLS-D (Basic Life Support – Defibrillation) per fornire le corrette tecniche per soccorrere i soggetti colpiti da attacco cardiaco mediante la rianimazione cardiopolmonare e la defibrillazione. Rivolgendo invece lo sguardo al futuro, oltre a riproporre i corsi che hanno già avuto successo quest’anno, Ascom Formazione è impegnata a programmare ulteriori novità da introdurre, anche in preparazione degli eventi sportivi (Campionati del Mondo di sci 2021, ma soprattutto Olimpiadi Invernale 2026) per arrivare a proporre un “Pacchetto Olimpico” di formazione qualificata che vada a toccare il maggior numero possibile di argomenti utili a preparare gli operatori della ristorazione, gli albergatori e i negozianti ad accogliere l’imponente flusso turistico che tali eventi porterà sul nostro territorio. I principali temi che verranno sviluppati saranno inevitabilmente legati a tutti gli aspetti dell’accoglienza, quindi corsi per aumentare le competenze linguistiche, la comunicazione e la gestione della clientela sia durante che dopo il soggiorno, la fidelizzazione del cliente grazie alla cura dei dettagli nella preparazione delle camere (housekeeping), l’ottimizzazione del rendimento della struttura attraverso la corretta applicazione delle tecniche di revenue management, il marketing della struttura con particolare attenzione all’uso del web e dei social network, l’attenzione alla soddisfazione del cliente, specie se con problemi di intolleranze e allergie, ma anche di disabilità. Ci attende un 2020 impegnativo, ma ci auguriamo ricco di soddisfazioni per tutti!

made by bonsai